Nella classifica italiana di migliori Youtuber, ovvero coloro che hanno avuto più iscritti nel 2015, si trovano diversi nomi come Favij, Frank Matano, Yotobi o ancora iPantellas, Daniele doesn’t Matter e così via. Questo non era per mostrarvi una lista della spesa, ma per spiegare che, al giorno d’oggi, sono sempre di più coloro che entrano nel mondo di Internet e nello specifico di Youtube riuscendo a sfondare grazie ai loro video.
Gli Youtuber, come ho già premesso, sono quindi dei semplici ragazzi che decidono di aprirsi un proprio canale e iniziano a montare, unire e creare dei video da poter postare.
Questi possono essere di qualsiasi genere e tipo. Solitamente i più visti e quindi i più “cliccati” sono i video challenge, i video parodia o ancora i video commenti.
Perché si decide di iniziare quest’attività? Nella maggior parte dei casi si tratta di ragazzi il cui hobby è rappresentato dalla tecnologia e dalla passione per i video, la passione di poter intrattenere altri giovani e riuscire a farli divertire, la passione di credere in qualcosa realizzato da se stessi. Questo non toglie che ci siano anche alcune persone che ci provano solamente per raggiungere la fama e la popolarità.
E ancora, perché molti li seguono? Una risposta molto banale potrebbe essere perché sono divertenti, spontanei altri invece potrebbero sostenere che costituiscono per loro un passatempo o ancora una sorta di “amico online”.
Io non ho uno Youtuber preferito in quanto utilizzo questa piattaforma quasi totalmente per ascoltare la musica, ma non nego che quando mi “cade” un video sotto gli occhi, gli dò sempre uno sguardo e molte volte finisco per divertirmi come non avrei pensato.

0
Commenti
  1. paolaaa 4 anni ago

    Ciao
    Mi

  2. filo00 4 anni ago

    Ciao pasqua98! Ho trovato il tuo articolo scorrevole, chiaro e senza errori. Mi piace molto la tua immagine perch

  3. ricanews 4 anni ago

    Molto bello il tuo articolo. Hai ben rappresentato l’argomento dando anche delle valide motivazioni sia sulla causa per cui si inizia questa ‘attivit

  4. martinamaida 4 anni ago

    Trovo che il titolo sia poco adatto, ma l’articolo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account