È ben risaputo che la moda dei social network sta ormai prendendo il sopravvento nella società. Non parliamo solo di giovani, ma di uomini e donne di ogni età, desiderosi di fare nuovi incontri e di essere sempre al corrente delle novità. Di questi siti ne esistono ormai di tutti i tipi e costantemente ne sono ideati di nuovi sempre più avanzati. Alcuni esempi sono Twitter, Facebook e Instagram che da molti anni spopolano da un continente all’altro, ma non possiamo neppure tralasciare l’ampia approvazione che l’esordio delle nuove applicazioni come Snapchat, Ask ed altri ha avuto. Ma riescono sempre questi social a farci apparire come siamo realmente? Ognuno di noi potrebbe rispondere diversamente a questa domanda. Tuttavia è sempre più noto come molti usino questi siti come barriera per non esporsi troppo agli altri. È possibile individuare quindi aspetti positivi e negativi di queste applicazioni. I pericoli più comunemente individuabili sono solitamente collegati ai profili falsi e alle situazioni di cyber bullismo sempre più frequenti, le quali sembrano aumentate di gran numero con la diffusione di questi social che non proteggono abbastanza la privacy. In altri casi sono invece stati di grande aiuto per chi incapace di creare rapporti con gli altri, li ha utilizzati per superare la sua timidezza.
Tutto dipende da noi. I social ci rappresentano come noi vogliamo che gli altri ci vedano. C’è chi è onesto e vuole esporre sé stesso così com’è, chi è timido e vuole mostrare solo alcune parti di sé, chi invece vuole apparire l’opposto di ciò che è; comunque dietro a questa maschera saremo sempre noi ad avere il comando della situazione. Sicuramente in questo modo è possibile allontanarsi dal vero, ma la realtà non può essere cambiata. Spetta a ognuno decidere se accettarsi e mostrarsi realmente o nascondersi per allontanarsi da sé stessi per una volta e vivere un’esperienza diversa. L’importante è ricordarsi sempre che uno schermo non cambierà il nostro io e quindi è necessario essere sempre pronti a tornare alla realtà, consapevoli di ciò che realmente siamo.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account