L’Italia è ovunque nota per essere il Paese del buon cibo, patria della pasta e della pizza, e quando si parla di dieta, nessuno batte la nostra ottima dieta mediterranea. Nonostante ciò non tutti possono vantarsi di nutrirsi in maniera adeguata e spesso, anche nel Belpaese, risparmiare soldi e la comodità vengono prima della qualità quando si parla di cibo.
Di certo la notizia che le carni rosse e quelle lavorate sono state dichiarate cancerogene ha sconvolto l’ordine pubblico, ma se analizziamo solo i cibi considerati le cosiddette comodità, come ad esempio gli hamburger del McDonald, questi possono provocare molti problemi, l’obesità in primis, ma anche alla salute mentale; ecco perché alcuni studi dimostrano l’esistenza di una relazione tra una dieta sana e il benessere mentale dell’individuo.
Negli Stati Uniti, un Paese ben noto per la scarsa qualità del cibo, analizzando alcuni dati, la maggior parte delle morti sono causate dal diabete e dall’obesità, entrambe malattie legate all’alimentazione. E noi, nonostante la grande diffusione di cibo e alcool, superiamo di ben quattro anni l’età di vita media statunitense, sicuramente anche grazie alla nostra dieta ricca di cibi diversi.
“Noi siamo quello che mangiamo”, frase famosissima del filosofo Feuerbach, era un titolo del padiglione zero di Expo 2015 per farci capire quanto sia importante nella nostra vita ciò che ingeriamo, tanto da farci diventare una persona diversa.
Perciò pensiamo di più a ciò che ingeriamo per vivere meglio e più a lungo.

0
1 Comment
  1. federotulo 5 anni ago

    Condivido ci

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account