La Francia già dall’inizio del 2015 è stata vittima di numerosi attachi terroristici. Il primo quello di Charlie Hebdo e il secondo il 13 novembre.
Alle 21:20 circa una serie di attacchi terroristici coordinati ha coinvolto la zona intorno allo Stade de France che ospitava la partita amichevole di calcio tra Francia e Germania, Boulevard de Charonne, Boulevard Voltaire, Rue Alibert, Rue de la Fontaine au Roi e il teatro Bataclan. Gli otto terroristi hanno utilizzato fucili mitragliatori, granate ed esplosivi; tre di loro si sono suicidati con cinture esplosive dopo aver finito le munizioni, gli altri sono rimasti uccisi dalla polizia. Questi attacchi sono stati rivendicati dall’ISIS.
I terroristi oltre ad essere finanziati economicamente sono anche sostenuti dalla paura che generano nelle persone.
Avere paura è una cosa normale. Fin da piccoli si ha: la paura dei mostri sotto il letto o la paura del buio, ma queste vengono superate e per farsì che i terroristi vengano fermati la gente non deve aver paura di loro.

0
Commenti
  1. paolaaa 4 anni ago

    Ciao
    Credo che il tuo articolo sia piuttosto breve e non esprima al meglio ci

  2. pasqua98 4 anni ago

    Un buon articolo in quanto hai dato sia informazioni sull’accaduto ma anche tue opinioni personali su come si potrebbe sconfiggere il terrorismo..per

  3. paolox99 4 anni ago

    buonasera dalla redazione SparziLaVoze…
    hai fatto un ottimo post descrivendo bene gli attentati terroristici in Francia, in particolare quello del 13 Novembre, ed hai anche puntualizzato come questa organizzazione venga finanziata. Anche secondo me il primo passo per sconfiggere i terroristi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account