L’America ha un vero interesse a continuare le guerre nel mondo.
Come è già stato detto in passato: sono un popolo bellicoso di natura, fin dalla loro creazione 239 anni fa, per 222 anni sono stati in guerra.
La prima parte fino al 1900 sono state combattute, prevalentemente sul suolo americano, per risolvere diversi problemi interni e affermarsi come prima potenza del nuovo mondo.
All’inizio degli scontri mondiali cominciarono ad attaccare stati al di fuori del loro territorio, guadagnando molto potere anche nel mondo.
La loro posizione è molto favorevole in quanto il loro territorio è praticamente inattaccabile da terra e solo con aerei si può sperare di cogliere di sorpresa l’esercito americano.
Ed è proprio qui dentro che si nascondono i più grandi guerriglieri del mondo che traggono vantaggio dal restare in guerra per poter finanziare nuove armi e e società segrete che non avrebbero nulla da fare.
Questi soggetti non vogliono la pace, nonostante l’affermino, non hanno alcun rispetto per l’uomo e per la natura, pensano solo a se stessi.
Non è difficile quindi pensare che gli atti terroristici siano finanziati dalle stesse persone che vogliono combatterlo.
Ma non solo l’America, Korea, Cina, Germania e Francia, tutti paesi che nonostante affermino la pace, non vogliono davvero finirla e non fanno niente per bloccare questa malattia.

0
1 Comment
  1. hamid123 4 anni ago

    L’articolo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account