Ormai è più di una settimana che alla tv, sui giornali e alla radio non si fa che parlare di tutto ciò che sta accadendo nel mondo, non si fa che parlare dell’ISIS, un organizzazione di folli criminali che non fanno altro che portare terrore e lasciare dietro di sé una scia infinita di sangue, di persone innocenti, di persone che non hanno alcuna colpa. Il loro primo massacro è avvenuto nel posto più bello al mondo, dove mai nessuno avrebbe immaginato che potesse succedere una cosa del genere, a Parigi, dove sono morte centinaia di persone. Questi folli criminali attaccano sotto il nome di Allah affermando che stanno facendo tutto ciò per una questione religiosa, che stanno facendo ciò per il corano, ma voi davvero credete che queste persone conoscono il corano ? io credo proprio di NO, perché se davvero lo conoscessero non farebbero tutto ciò che stanno facendo, non farebbero mai del male a delle persone innocenti se davvero conoscessero ciò che c’è scritto tra le pagine che loro affermano di conoscere. Alla base di questa follia vi è solo una questione di potere. E noi che la guerra l’abbiamo sempre letta tra le pagine di storia e mai avremmo creduto di viverla un giorno, ma purtroppo ci sono sempre delle persone folli al mondo che perdono la ragione e le persone innocenti devono pagare con la propria vita. Queste persone folli vanno in giro con un fucile sotto al braccio come se portassero il cane a fare una passeggiata, ma tutti questi fucili dove li prendono ? forse l’ISIS è solo una copertura, forse sono soltanto delle marionette, e a muovere i fili ci sarà sicuramente qualcuno di potente, che in questi giorni forse starà anche fingendo di voler aiutare il mondo intero. La cosa ancor più brutta oltre a questi folli è che ci sono persone che condannano tutti i musulmani additandoli come dei criminali, paragonandoli a quelle persone che forse non meriterebbero nemmeno di essere definiti tali. Non bisogna fare di tutta l’erba un fascio, perché essere mussulmani non significa essere dei pazzi criminali.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account