Il 13 novembre Parigi, (città conosciuta per la moda, la cultura, meta di turisti da tutto il mondo) è stata colpita al cuore da parte dell’ ISIS che l’ha ferita” in più punti diversi della città. L’ attentato è riuscito grazie ad alcuni Islamici che vivevano da molto tempo in Francia ed hanno rifornito loro fucili ed esplosivo. Questo è accaduto perché non viene rispettata la cultura ma direi anche la civiltà dei paesi occidentali ma anche le altre religioni . E’ sbagliato attaccare solo per motivi religiosi perché Dio non dice di uccidere gli uomini non credenti infatti anche Papa Francesco ha dichiarato: <>. Il mio pensiero è che dovrebbero fermare l’ Isis non con le bombe perché ucciderebbero pochi dell’ ISIS e molti innocenti, loro dovrebbero essere stanati nei loro nascondigli e ucciderli tutti. Se continua così ci sottomettiamo al loro volere. Ci poniamo tutti la domanda: ”Chi li finanzia? ”Molti affermano che siano coinvolti alcuni paesi dell’Occidente. Non vorrei crederci, è impensabile che per profitti economici si contribuisca ad essere responsabili di migliaia di morti. I finanziamenti potrebbero arrivare da riscatti di alcuni rapimenti (quanti sono stati i rapimenti effettuati da terroristi, non ultimo quello riguardante le due ragazze volontarie italiane anche se smentito dal governo; ma se così fosse, è giustificato dal fatto che ,altrimenti, sarebbero state uccise).Bisogna poi dire che alcune menti dell’ISIS sono uomini facoltosi che hanno interessi economici in molti paesi e che dispongono di ingenti capitali. Ecco, forse indirettamente, si è responsabili in tal senso. Chiudere i flussi economici sarebbe una soluzione ma….sarà possibile?

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account