Lo scorso 13 novembre, Parigi è stava vittima di attacchi terroristici che hanno causato 130 morti e seminato il terrore in tutta l’Europa.
Ma chi finanzia i terroristi? Chi fornisce armi?
Sono del parere che l’ISIS è il principale finanziatore di sè stesso, ma anche l’Occidente, indirettamente, fornisce sussidi al califfato.
L’Europa fornisce armi e addestra militarmente molti arabi, i quali, in seguito, si arruoleranno nell’ISIS; l’Occidente è il principale compratore di petrolio, del quale numerosi giacimenti sono caduti nella mani del califfato.
Ricchi imprenditori del Qatar fanno donazioni private e numerose fondazioni islamiche finanziarono l’ISIS per far cadere il governo di Assad in Siria.
Molti cittadini europei, tra i quali numerosi italiani, decidono di cambiare radicalmente vita, andando a condurne una mediocre e priva di valori e credendo a delle false illusioni da parte di profeti: si arruolano nell’ISIS.
Per bloccare questi sussidi bisognerebbe interrompere la fornitura di armi ai paesi sospettati di collaborare con l’ISIS e di comprare il petrolio finchè esso sarà nelle mani del califfato.
Infine, secondo me, è necessario non dimenticare le nostre radici e la nostra cultura.
Le armi fanno paura, la libertà di più.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account