In questi giorni quando leggiamo un giornale, accendiamo la televisione o apriamo i social non possiamo fare a meno di sentir parlare dell’attentato terroristico avvenuto a Parigi, lo scorso 13 novembre, ad opera dell’ISIS: organizzazione terroristica dello Stato islamico che fino ad ora ha causato la morte di milioni di persone, colpendo grandi Paesi dell’Occidente e dell’Oriente stesso. I terroristi islamici dicono di aver intrapreso una guerra di religione, uccidendo tutti coloro che non sono musulmani e che quindi non credono in Allah, ma è molto chiaro che dietro questi gesti disumani c’è una questione di potere e denaro. Fino a questo momento nessun Paese del mondo si è alleato apertamente col gruppo terroristico, perciò viene naturale chiedersi come questo faccia a finanziarsi. Innanzitutto l’ISIS riesce a guadagnare ingenti somme di denaro grazie ai giacimenti di petrolio presenti in Siria e in Iraq: il greggio viene acquistato dalla Turchia, la quale poi lo rivende in Europa. Ovviamente l’ISIS beneficia anche di altro denaro guadagnato in modo sporco: quello delle banche depredate durante le sue conquiste, il business di reperti archeologici, il riciclaggio di denaro stesso e i riscatti pagati per liberare gli ostaggi sequestrati. Il Conflict Armament Research ha inoltre reso noto che i terroristi utilizzano armi fabbricate in Usa, Russia e Cina. Di conseguenza possiamo affermare che coloro che finanziano l’ISIS sono gli stessi che cercano di combatterla, arrivando a dimostrare ancora una volta la loro incoerenza.

0
Commenti
  1. alensya 4 anni ago

    Il testo

  2. maryscalzi 4 anni ago

    Sono d’accordo con te, specialmente quando dici che dietro questi gesti c’

  3. hamid123 4 anni ago

    Hai scritto un bellissimo articolo, sono pienamente d’accordo con te, il terrorismo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account