Come sicuramente ormai tutti sanno, domenica 17 Aprile si terrà il referendum per i cittadini italiani su un argomento per me molto delicato, riguardante il “reparto” ambientale. Infatti, l’argomento in questione comprende le trivellazioni in mare, destinate all’estrazione di petrolio e gas. Se a trionfare sarà il “si”, allora la legge che prevede le trivellazioni verrà abrogata e, pertanto, le trivellazioni nel mare italiano verranno definitivamente interrotte. Se invece a trionfare sarà il “no”, le trivellazioni nei mari italiani proseguiranno fino a quando gas e petrolio non verranno completamente eliminati. Ovviamente sono molte le persone divise tra il sì ed il no. Alcuni pensano che sia più giusto votare per un “no”, perché altrimenti l’economia italiana potrebbe risentirne, vista l’importanza che hanno gas e petrolio, ma anche perché potrebbe esserci una diminuzione per quanto riguarda i posti di lavoro. Molti invece pensano sia più giusto votare “sì” per dare una mano al nostro ambiente, già continuamente massacrato e quasi distrutto. Se potessi, voterei certamente a favore dell’eliminazione delle trivelle, perché per vivere bene è fondamentale vivere in un luogo degno di poter essere definito tale.

0
1 Comment
  1. miristella 5 anni ago

    Ciao, filo 00!
    Hai scritto un buon elaborato, ben strutturato, privo di errori ortografici

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account