Il limite di pagamento in contante è ora a mille euro dal 2011, introdotto dal governo di Mario Monti, ma come annunciato da Matteo Renzi sarà inserito nella legge di Stabilità l’aumento dei pagamenti in contante fino a tremila euro. Come dice il ministro, è un modo per incentivare i consumi, il turismo e l’economia italiana; anche perchè l’Italia possiede uno dei limiti più bassi in Europa per il pagamento in contante. Ma è giusto approvare questo cambiamento? Oltre ai lati positivi, infatti, troviamo anche i lati negativi, come l’evasione fiscale e i consumi in nero. Con questa proposta si creano quindi due fronti di opposizione: uno che appoggia le scelta poiché evidenzia i benefici che essa può trarre, e l’altro che si oppone alla scelta poiché evidenzia i lati negativi di questo cambiamento. Questa nuova proposta potrebbe risollevare l’Italia dal punto di vista finanziario, aiutandola anche ad uscire dalla crisi economica, ma nello stesso tempo potrebbe aumentare l’evasione fiscale già diffusa in Italia da un po’ di tempo. Secondo me questa è un’ottima proposta in quanto potrebbe aiutare la nostra nazione ad uscire dalla crisi economica, anche perchè l’evasione fiscale è un problema che persiste nonostante tutti gli sforzi fatti in precedenza.

0
1 Comment
  1. gruppo44f 6 anni ago

    Non sono per niente d’accordo con il fatto che quella di alzare il limite di pagamento in contante a 3000 sia una buona idea, poich

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account