TESTO ARGOMENTATIVO: L’AUMENTO DELLA SOGLIA DEL CONTANTE
Dal 2016 i pagamenti potranno essere effettuati in contanti anche sopra i fatidici mille euro: a confermarlo è la Legge di Stabilità appena approvata dal Governo.
L’applicazione di tale legge è vista principalmente come un’opportunità per la ripresa economica del paese. Tutto questo si traduce quindi in un aumento dei consumi delle famiglie e funge inoltre da impulso per il turismo che ogni anno viene a visitare il nostro “bel paese”. A tutto ciò si aggiunga che questa manovra permette all’Italia di allinearsi alla media degli altri paesi dell’Unione Europea, considerato che fin’ora era seconda per importo delle transazioni in contanti solo alla Grecia.
Tuttavia sono in molti a non credere all’utilità di questa legge. Innanzitutto non sin può paragonare il nostro paese agli altri perché in Italia il tasso di evasione fiscale è molto più alto. La precedente riduzione all’utilizzo del contante non ha eliminato il problema continuando comunque ad alimentare la microcriminalità. Al contrario, l’utilizzo della moneta elettronica consente un maggior controllo delle transazioni lasciando poco spazio d’azione agli evasori.
Per quanto riguarda invece l’ipotetica crescita economica, in realtà una famiglia non spende di più solo perché ha a disposizione un maggior importo di denaro contante. Questo può avvenire solo se c’è una stabilità economica data ad esempio da un lavoro.
In conclusione considerando entrambe le valutazioni, credo anche io che l’innalzamento della soglia del contante non sia un vantaggio né per il singolo né per l’intera nazione. L’evasione fiscale rimane comunque un grosso problema ce ogni cittadino deve iniziare a combattere in prima persona.

MARGHE2900

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account