La legge di stabilità sancirà l’aumento del limite dei contanti, che non dovrà superare i tremila euro. Ciò é stato approvato, perché secondo il Governo porterà a spendere maggiormente e incentiverà l’economia. Con questo rinnovamento, però, gli evasori fiscali sarebbero aggevolati ulteriormente, visto che il contabile non é tracciabile, e pertanto è possibile riciclarlo. É molto probabile, poi, che questo cambiamento non giovi ai produttori, perché il desiderio o necessità di acquistare un bene, non dipende dalla forma della liquidità, ma dal possesso o meno di quest’ultima. Proprio per evitare la scomodità, sono stati introdotti i conti bancari con le connesse carte di credito, dunque ormai si é abituati ad esse, anche per motivi di sicurezza. Il più reale esempio riguarda alla perdita di soldi, o comunque se si viene derubati. Con il contante é molto difficile, o quasi surreale che ci venga restituito, mentre con le piccole, ma utili carte di credito, il conto può essere bloccato immediatamente, cosicché non ci sia nessuna perdita. Viene conseguentemente da pensare che tale proposta possa risultare altamente inutile, sia per ragioni economiche che logistiche.

0
Commenti
  1. insignel24 6 anni ago

    Bellissimo post concordo molto con te soprattutto quando hai detto detto che se ci rubano il contante

  2. martalol 6 anni ago

    Articolo interessante e devo dire che mi trovo totalmente d’accordo con il tuo punto di vista: non importa quanta liquidit

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account