L’Osservatorio compie 18 anni: per festeggiare il Ceo di Apple Tim Cook incontrerà con Andrea Ceccherini i giovani del “Quotidiano in Classe”.

Buongiorno ragazzi,

abbiamo una grande notizia da comunicarvi. Siete pronti??

Tim Cook, Ceo di Apple, ha accettato l’invito di Andrea Ceccherini ad aprire personalmente i festeggiamenti per i diciotto anni dell’Osservatorio Permanente Giovani – Editori e sarà a Firenze il prossimo 13 Ottobre per confrontarsi con 1000 studenti del “Quotidiano in Classe” sul futuro.

E così dopo il Presidente mondiale di Google Eric Schmidt, il Ceo di 21st Century Fox James Murdoch e il fondatore di WhatsApp Jan Koumsarà, il leader dell’azienda di Cupertino,  società che vanta la capitalizzazione più alta al mondo,  tag‎lierà insieme ad Andrea Ceccherini il nastro della nuova edizione del “Quotidiano in Classe”. Da quel momento il progetto di media literacy dell’Osservatorio Permanente Giovani – Editori, assoluto leader in Italia, diventerà ufficialmente maggiorenne.

Quello de ” Il Quotidiano in classe” è un progetto dedicato a sviluppare il pensiero critico dei giovani, che nell’era dominata dalle fake news e dalle post verità, ha conquistato un ruolo da protagonista, assolvendo ad un bisogno tra i più avvertiti e contemporanei: quello di allenare i giovani a distinguere le fonti credibili da quelle che non lo sono, insegnando loro a riconoscere l’attendibilità di una notizia.

Un esercizio fondamentale in una società democratica. Un esercizio che l’Osservatorio intende calare sempre più nella contemporaneità, tenendolo all’assoluta avanguardia nell’era digitale, per farne un modello di riferimento a livello globale.

Anche per questo è stato costituito qualche mese fa un apposito Think Tank internazionale, di cui sono componenti effettivi i direttori esecutivi di New York Times, Wall Street Journal e Los Angeles Times, con un chiaro mandato: fare del progetto di media literacy dell’Osservatorio, il progetto più avanzato e moderno che esista, con l’intento di sviluppare quello spirito critico che rende l’uomo più libero.

L’arrivo di Tim Cook, dunque,  si inserisce nel contesto dei “Nuovi Incontri per il Futuro”: ciclo di appuntamenti pubblici dell’Osservatorio Permanente Giovani – Editori, che da quattro anni riunisce e raccoglie i grandi leaders del mondo dell’hi-tech della Silicon Valley.

Noi siamo veramente emozionati e non vediamo l’ora di poter conoscere una personalità così importante. Voi cosa ne pensate?

Diciotto anni sono una tappa fondamentale nella vita di chiunque, abbia dunque deciso di festeggiarli al meglio, ovviamente sempre in vostra compagnia!