I temi della ventisettesima settimana

Orsola Riva, per Corriere della Sera, vi parla di apprendimento. La settimana scorsa L’Ocse Pisa ha pubblicato un terzo volume sull’apprendimento dei ragazzi: gli italiani risultano gli studenti più stressati prima di affrontare i test i scuola. I più insicuri sono proprio quelli che hanno studiato di più e che si definiscono più preparati.
Le ragazze poi, risultano più stressate rispetto ai loro colleghi maschi.
Orsola Riva dunque vi chiede: cosa c’è dietro questo stress, è un’ansia da prestazione? Avete paura del giudizio dei professori? Sentite la pressione dei genitori? Raccontateci le vostre impressioni.

 

 

Luca Tremolada, per il Sole 24Ore, oggi vi parla delle paure degli italiani.
In genere gli italiani hanno paura dei furti, dell’instabilità, degli stranieri. Ma come nascono le paure? Incrociando i database disposizione si è cercato di capire come e dove nascono le paure. esistono delle impostazioni mentali che sono assolutamente soggettive. Dunque spesso si tratta di cose non razionali che si scostano dai dati statistici.
Luca Tremolada vi chiede: Di cosa sono fatte le paure secondo voi?

 

Gianluigi Schiavon, per Quotidiano Nazionale, vi parla degli ingredienti della felicità. Il paese più felice al mondo è la Norvegia, in una graduatoria in cui l’Italia è soltanto al quarantottesimo posto. I criteri che stabiliscono la felicità, secondo questa classifica stilata dall’ONU, sono: il Pil per abitante, le aspettative di vita in buona salute, la libertà, la generosità, l’assistenza sociale e la percezione della corruzione nelle istituzioni. Tra le prime dieci in Europa ci sono Danimarca, Svezia, Svizzera.
Gianluigi Schiavon vi chiede: la felicità è un fatto egoistico o un bene da condividere? Quali sono secondo voi le regole della felicità?