elisabazzoni

Istituto: A. Messedaglia (Via Don Gaspare Bertoni 3b)

Città: VERONA

Redazione: InfoMesse

REPUTAZIONE MACCHIATA DAI PARADISE PAPERS

REPUTAZIONE MACCHIATA DAI PARADISE PAPERS
Non è la prima volta che si sente parlare dei Paradise Papers, in passato era già uscita questa notizia e, della loro esistenza, se ne parla persino in molti film americani. Legalmente parlando, tutti quelli che ne usufruiscono non violano nessuna legge, ma dal punto di vista morale è un po’ più complicato. Si fa di tutto, ai giorni nostri, per mantenere il denaro in nostro possesso, chi per necessità chi per avarizia. Ci viene quindi spontaneo poi chiederci se è giusto o no e la maggior parte è contro. È permesso non ritenerlo giusto, dopotutto perché alcune persone devono pagare le tasse mentre altre no, nonostante abitino nella stessa nazione? Purtroppo non c’è alcuna legge che lo vieta e molti hanno deciso di approfittarne, persino alcune persone che si credeva incapaci di una tale azione; per fare qualche nome, la regina Elisabetta II che invece dovrebbe dare l’esempio ai suoi sudditi. Ma ci sono persone che si sono incaricate di far venire alla luce i segreti di questi conti off-shore e ci hanno rimesso la pelle, come la giornalista Daphne Galizia morta a Malta e di tutta la questione, quest’ultimo argomento è quello più tragico. Arrivare ad uccidere con una bomba, come i terroristi, una donna che stava indagando sui famosi paradisi fiscali non fa altro che macchiare ancora di più la reputazione dell'umanità, aggiungendo un altro punto al lungo elenco di fatti terribili a lei imputabili. Chissà quanti individui ci rimettono la vita e non se ne sa nulla perché invisibili al mondo: bisogna cominciare ad aprire questi occhi e queste orecchie che ci ritroviamo, senza farsi condizionare da status sociale o quantità di soldi posseduti.