iwlapon8

Istituto: G. Galilei (Via Salvador Allende Gossens)

Città: ANCONA

Redazione: Harambe

Soldi o successo?

Soldi o successo?
Ogni persona che vede il telegiornale la sera sa del trasferimento di Carlos Tevez dalla squadra in cui era tornato per una scelta di cuore, dopo una significativa presenza in Italia, ad uno dei colossi cinesi che sono pronti a ricoprire d'oro l'argentino. Si parla di cifre da capogiro, trentadue milioni di euro all'anno, 77 al minuto. Il giocatore è stato fortemente criticato sui social per la sua scelta, che secondo loro rivela uno scarso amore per lo sport, additandolo come un mercenario assetato di soldi. Questo caso può essere associato alla "fuga di cervelli" solo in parte, e non mi riferisco al fatto che il suo talento sia fisico e non intellettivo, ma al semplice dato di fatto che a queste cifre non si può dire di no. Chi lo farebbe? Carriera per Tevez in conclusione, fame di vincere ormai placata, perchè non dovrebbe con due anni sistemare generazioni e generazioni della sua famiglia a vita? Il mondo del calcio secondo me va considerato un microcosmo a parte, con cifre che s'impennano di anno in anno, a causa dello strapotere economico di investitori stranieri. Sicuramente un cervello in fuga, anche se plurilaureato e con tutte le qualifiche del caso, faticherebbe molto a stipulare un contratto del genere, che sia all'estero o nel nostro Paese. Lì la scelta andrebbe ponderata più a lungo. Lasciare tutto quello a cui si è abituati per lavorare in una nuova realtà con nuova lingua e traduzione, e soprattutto abbandonando amici e forse parenti. Ne vale la pena? La risposta è molto personale, magari si può essere entusiasti di fare questa esperienza all'estero, ma è certamente una scelta che va ragionata, misurando anche la propria ambizione e quanto si tiene ai propri affetti.