Un bimbo impiega due anni per imparare a parlare, un uomo impiega una vita per imparare a tacere text

SILENZIO!!
Quanti significati ha questa parola, tutti diversi, tutti che cambiano in base all’intonazione che gli si da, ma tutti collegati ad uno stesso argomento, il silenzio in sé. Può avere un senso positivo o negativo.
Positivo quando stai seguendo un congresso, o una lezione a scuola e il silenzio ti serve a seguire, a capire. Oppure quando si ha in casa un bambino piccolo che sta dormendo o quando si sta dormendo, il silenzio ti garantisce un sonno tranquillo. In certi luoghi il silenzio è totalmente inopportuno come allo stadio, come si fa a immaginare una partita senza il rumore caratteristico dei tifosi che incitano la propria squadra, o una manifestazione, dove tutti per farsi sentire urlano e fanno rumore con qualsiasi mezzo. Quando hai una persona accanto mentre stai scrivendo e questa continua a parlare, ti deconcentra e in questo caso il silenzio sarebbe ben apprezzato!
E’ negativo quando ad esempio sei ad un concerto o ad un saggio di una scuola di musica e il ragazzo che deve suonare si blocca e non riesce a suonare, nella sala cala il silenzio, un silenzio imbarazzante. Se si ha mai provato a stare zitti anche solo per un’ora, in un parco o giardino ci si può accorgere della meraviglia che si ha intorno, tutti gli animali che ci circondano ognuno con un suono diverso. Bisogna apprezzare il silenzio!!